Cryptema’s Blog

my blocknotes…

Archive for the ‘Linux’ Category

Installare Metasploit Framework 3.3.3 in Ubuntu 10.04

Posted by cryptema on 6 May 2010


1) Installare le dipendenze necessarie:

sudo apt-get install libglade2-ruby sqlite3 libsqlite3-ruby1.8 && sudo apt-get install libdbd-sqlite3-ruby1.8 libopenssl-ruby subversion rubygems

2) Scaricare ed estrarre il framework metasploit nel seguente modo:

wget http://www.metasploit.com/releases/framework-3.3.3.tar.bz2 && tar xvfj framework-3.3.3.tar.bz2 && cd msf3

3) Aggiornare il framework all’ultima release disponibile

svn update

4) Avviare metasploit:

con intefaccia grafica

./msfgui

senza interfaccia grafica

./msfconsole

Posted in Hacking, Linux | Tagged: , , | 6 Comments »

Rainlendar failed on startup

Posted by cryptema on 6 May 2010


Add to rc.local this command:

sudo gesti /etc/rc.local

Add before exit 0

rm /home/user/.config/.rainlendar2/Rainlendar2-user

where “user” is the name of your user.

Posted in Linux | Tagged: , , | Leave a Comment »

Firestarter Tips

Posted by cryptema on 6 May 2010


Firestarter Auto running on startup

sudo visudo

Add at end

username ALL=NOPASSWD :/usr/sbin/firestarter

save and exit. (Where ‘username’ is your username)

Go to System->Preferences->Startup Applications
Add item:
Name = Firestarter
Command: sudo /usr/sbin/firestarter –start-hidden
Reboot system.

Fix Failed at startup

gksudo gedit /etc/firestarter/firestarter.sh

Search:

if [ "$MASK" = "" -a "$1" != "stop" ]; then
echo "External network device $IF is not ready. Aborting.."
exit 2
fi

And change to:

#if [ "$MASK" = "" -a "$1" != "stop" ]; then
        #echo "External network device $IF is not ready. Aborting.."
        #exit 2
#fi

Save & reboot.

Posted in Linux | Tagged: , , , , , | Leave a Comment »

Alcune cosette utili per Ubuntu 9.10.

Posted by cryptema on 17 November 2009


Eliminare i 60 secondi di attesa per lo spegnimento/riavvio.

Per fare in modo che venga inibita l’attesa dei 60 sec aprima un terminale e diamo il seguente comando:

gconftool-2 -s '/apps/indicator-session/suppress_logout_restart_shutdown' --type bool true

Per ripristinare la situazione precedente cambiare “true” con “false” nel comando precedente.

Fonte

Ripristinare icona aggiornamenti

gconftool-2 -s --type bool /apps/update-notifier/auto_launch false

Far ritornare le icone nei menù.

gconftool-2 --set /desktop/gnome/interface/buttons_have_icons --type bool true
gconftool-2 --set /desktop/gnome/interface/menus_have_icons --type bool true

Fonte

Abilitare Ctrl+Alt+Backspace (Riavvio server X) in Ubuntu9.10.

Per riabilitarla come nelle versioni precedenti andare in Sistema -> Preferenze -> Tastiera
Quindi andare in Disposizioni -> Opzioni Disposizione e selezionare la voce Sequenza di tasti per terminare il server X.

{Per le versioni inglesi: System->Preferences->Keyboard->Layouts->Layout Options->Key sequence to kill the X server}

Fonte

Abilitare modalità PAE in Ubuntu 9.10 (4 GB RAM)

Per chi possiede un versione a 32 bit di Ubuntu e ha più di 2 GB di RAM installata allora per far in modo che Ubuntu veda tutta la RAM bisogna abilitare la modalità PAE (Physical Address Extension)
Sarà sufficiente installare un nuovo kernel in questo modo:

sudo aptitude install linux-generic-pae

Questo installerà la stessa versione del kernel in uso in cui è attivata la modalità PAE. Per ripristinare il kernel digitare:

sudo aptitude install linux-generic

Posted in Linux | Tagged: , , , , , , , | Leave a Comment »

Linux Hard Disk NoSleep!

Posted by cryptema on 2 July 2009


Se anche voi come me possedete un hard disk esterno che ha la modalità automatica di stanby e che vi fà perdere un po’ di tempo ad ogni ripresa allora la soluzione è semplicissima!

Per windows esiste già un software freeware che serve ad effettuare una lettura/scrittura ad ogni intervallo di tempo prefissato a piacere. Potrete trovarlo qui: NoSleep.

Ma per linux? Bhè! La soluzione è più semplice di quanto si pensa!

Basta creare un piccolo bash script che non fà altro che scrivere qualcosa in una determinata directory all’interno di una partizione qualsiasi dell’hard disk esterno, con un preimpostato intervallo di tempo. Di seguito riporto un esempio banale.
Per facilitare le operazioni si crei ad esempio una directory “wake-up” nell’HD. Per cui possiamo procedere in questo modo:

 while true; do touch /media/MaxtorEXT3/wake-up/wake.txt ; sleep 9m; done;

Questo script non fa altro che generare un ciclo infinito in cui va a “toccare” un file di testo ‘wake.txt’ (se non esiste lo crea, altrimenti aggiorna la data dell’ultimo accesso) che si trova all’interno della directory scelta con un intervallo di tempo di 9 minuti (perché in genere la modalità stanby si attiva ogni 10 minuti). Si potrebbe anche far partire lo script all’avvio, in ogni caso lo scopo è sempre lo stesso!

Posted in Linux | Tagged: , , , , , , | 1 Comment »

Ubuntu: routine check on boot

Posted by cryptema on 20 May 2009


A volte capita che all’avvio, Ubuntu esegue dei controlli di verifica errori sulla/e partizione/i dove egli stesso è installato (“routine check of driver”).

Questo avviene ogni tot avvii del sistema. Per modificare o verificare il contatore degli avvi possiamo utilizzare il comando tune2fs di cui ho già parlato in precedenza (tune2fs)

Per verificare il contatore digitiamo:

sudo tune2fs -l /dev/sdaX | grep -i mount

dove X è un numero che identifica la partizione che vogliamo controllare. Se non la si conosce è possibile visualizzare la tabella delle partizioni in questo modo:

sudo fdisk -lu

oppure per via grafica da “System Monitor”.

Per modificare questo numero, per esempio 40 o 50 digitiamo sul terminale:

sudo tune2fs -c 50 /dev/sdaX

Se invece si vuole disabilitare questa funzione basta impostare come numero di countdown 0 oppure -1.

Per settare il cowntdown procedere nel seguente modo:

sudo tune2fs -C 10 /dev/sdaX

Ovviamente se si imposta un numero superiore al countdown la partizione sarà controllata al prossimo riavvio.

Per ulteriori informazioni sull’utilizzo di questo comando digitare:

man tune2fs

Posted in Linux | Tagged: , , | Leave a Comment »

Configure Kismet in Ubuntu 9.04 with Alfa Network Wi-Fi

Posted by cryptema on 20 May 2009


To use kismet in Ubuntu 9.04 with Alfa Network Wi-Fi edit config kismet file:

sudo gedit /etc/kismet/kismet.conf

find “source” and edit it as:

source=rt8180,mon0,alfa

save, run wifi network interface (alfa) in monitor mode

sudo airmon-ng check kill alfa & sudo airmon-ng start alfa

(if your wifi card name is “alfa” or change name (ex.: wlan0, wlan1..))

Then run kismet:

sudo kismet

Posted in Linux | Tagged: , , , , , , , | 7 Comments »

Install iw to use airmon-ng

Posted by cryptema on 20 May 2009


This is a simple script to install iw module in Ubuntu 9.04.

Save follow script as “iw_install.sh

#!/bin/bash
wget http://wireless.kernel.org/download/iw/iw-0.9.13.tar.bz2
tar jxf iw-0.9.13.tar.bz2
cd iw-0.9.13
sudo apt-get install libnl-dev
export PKG_CONFIG_PATH=/usr/lib:$PKG_CONFIG_PATH
make 
sudo make install

To use this script:

chmod +x iw_install.sh
sudo ./iw_install.sh

Posted in Linux | Tagged: , , , , , , | 3 Comments »

Informazioni hardware di un PC su Ubuntu

Posted by cryptema on 7 March 2009


Per conoscere i dettagli del nostro Pc utilizzando Ubuntu possiamo procedere in due modi diversi:

1) per via grafica:

sudo apt-get install gnome-device-manager

troveremo il tool appena installato nell’elenco dei tool di Sistema in applicazioni (Device Manager).

2) per via testuale:
dal terminale digitiamo:

sudo lshw -html > ~/Desktop/report.html

Posted in Linux | Tagged: , , , , , | Leave a Comment »

Convertire Wmware in VirtualBox

Posted by cryptema on 5 March 2009


Se come me utilizzate il favoloso VirtualBox e avete l’esigenza di convertire un’immagine disco Wmware in una da poter utilizzare con il nostro VirtualBox allora la procedura che dovete eseguire è semplicissima.
Innanzitutto, se non lo avete già, abbiamo bisogno di qemu, un programma di emulazione che ha anche delle utility molto interessanti. Per installarlo da terminale:

sudo apt-get install qemu

Adesso supponiamo che Read the rest of this entry »

Posted in Linux, VirtualBox | Tagged: , , , , , , | Leave a Comment »